Home staging: la prima cosa da fare è osservare

Hai deciso da tempo di vendere casa, sicuramente hai anche molte visite, ma poi i tuoi potenziali acquirenti non concludono l’affare.

Così rimani con l’amaro in bocca a rimuginare per cercare di capire quello che è andato storto.
Non scoraggiarti, capita spesso, più di quanto pensi, quindi non è successo solo a te. 
Ma una soluzione a questo esiste e si chiama Home Staging.

COS’E’ L’HOME STAGING?

L’home staging non è altro che la preparazione della casa per la messa in vendita, al fine di valorizzarne i punti di forza, o minimizzarne i punti deboli. 
 
Per esempio una stanza troppo piccola, potrà risultare più ampia e luminosa utilizzando una tinta per le pareti più idonea e disponendo gli arredi in modo più ottimale.

COME FARE PER PREPARARE LA TUA CASA?

Il principio su cui si basa tutta la preparazione, riguarda la depersonalizzazione degli ambienti. Questo perché, chi visita l’immobile, deve subito immaginare di viverci; la tua casa non dovrà contenere i tuoi oggetti, troppo personali e probabilmente troppo distanti dai gusti e dallo stile di vita del tuo probabile acquirente. Perché questo accada (far immaginare di viverci già), devi renderla neutra.
Quindi, il primo consiglio che posso darti se vuoi vendere (o affittare) è osservarla attentamente.
Questo ti permetterà di notare cose che normalmente non vedi più perché ormai la tua mente si è abituata.
Parlo per esempio di una macchia sul muro, un corridoio male illuminato, troppi soprammobili, oggetti diversi raggruppati senza una regola, giornali e riviste sparse disordinatamente. La lista potrebbe non finire mai e tutto ciò non crea altro che, quello che io definisco, disordine visivo.
Per questo, è assolutamente necessario eliminare il superfluo e, per dare omogeneità agli ambienti, ti suggerisco di raggruppare per tipologia o per cromia gli oggetti migliori che decidi di lasciare.
Per esempio puoi sistemare tutte le cornici su una consolle e i libri sul ripiano del mobile.
Questo ti permetterà di avere stanze più sgombre, che già così appaiono più luminose e spaziose.
Infine, ti consiglio inoltre di scattare qualche foto. Personalmente mi è capitato di notare più facilmente situazioni che la mia mente aveva cancellato.  Fidati, funziona!

A questo punto, evidenziati i punti critici, devi passare alla fare di riordino e manutenzione, che potrebbe richiedere tempo, ma ne varrà la pena.

Se invece preferisci un consiglio professionale, puoi scegliere subito di farti aiutare da me. 

Con il pulsante sotto, scopri cosa posso fare per te.

Condividi questo contenuto...
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento