RESTYLING: UNA NUOVA FRAGRANZA PER LA MIA CASA

Di come una fragranza per la casa sia importante e completi l’arredamento, ne ho già parlato qui.

Questa settimana ho acquistato un bulbo che tengo sulla mia scrivania e con il suo profumo delicato mi fa compagnia mentre lavoro. C’è da dire che anche le essenze per la casa mi piacciono tantissimo e da quando ho acquistato anni fa la prima da Zara , adesso non riesco a smettere.

Cosi la new entry di pochi giorni fa, è questa profumazione al pepe nero di Cargo Milano. Già il packaging regala una sensazione di benessere. Ha una profumazione è particolarmente delicata e la trovo perfetta per l’ingresso. E’ un mix di oli essenziali petit grain pepe nero, the nero Papavero Ambra, balsamo del Peru’ dalle proprietà anti stress, perfetta per lasciare fuori casa le tensioni accumulate durante la giornata. Ho anche scoperto che l’olio essenziale di petit grain è ideale in caso di mal di testa e allontana i pensieri negativi e la rabbia. Perfetto per il rientro a casa!

L’olfatto è probabilmente il senso che forse mettiamo più spesso in secondo piano rispetto all’udito e alla vista, ma rimane il più importante e antico in noi. Ogni profumo che torna alla mente rievoca impressioni e ricordi anche lontani e una fragranza, se ben studiata per l’ambiente cui è destinata, può farci vivere sensazioni particolari. Proprio l’altro giorno mi è tornato alla mente il profumo della mia prima cartella delle elementari. Un balzo indietro negli anni che mi ha fatto tornare in mente momenti felici e spensierati della mia infanzia. Per questo motivo ho deciso che punterò molto sull’inserimento dei profumi negli ambienti, al pari dei complementi di arredo, sia per la mia casa, ma nei miei progetti di interior.

A breve mi lancerò alla ricerca di una fragranza per il bagno, che dovrà essere fresca e delicata ma con una nota dolciastra. Poi ti aggiornerò.

E tu? Sei abituata alle fragranze per ambienti?

Condividi questo contenuto...
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Chiudi il menu