MY HOME RESTYLING: PROGETTI A LUNGO TERMINE

Ultimamente ho tralasciato molto la cura della mia casa, presa come sono dagli impegni, ho dovuto dare delle priorità e in queste non è rientrato il restyling. Il motto “Il figlio del calzolaio va in giro con le scarpe rotte”… con me calza a pennello.

A mia discolpa posso dire che recentemente ho acquistato un lettino più grande per la bambina. E’ Sniglar di Ikea che con le sue dimensioni ridotte, le permette di essere indipendente evitando di farla sentire indifesa. Ho accantonato per il momento il progetto di realizzare una cameretta tutta per lei perché sente ancora il bisogno di dormire con il fratello o con noi nel lettone.

Inoltre la settimana scorsa ho fatto una corsa purtroppo veloce da Ikea e ho preso due cestini Pudda che ho sistemato in soggiorno sul ripiano del tavolo del falegname per contenere i giocattoli. Rendono più ordinata la stanza e con il loro delicato grigio si inseriscono perfettamente con il resto dell’arredamento.

Ma veniamo al punto: per riuscire a dedicare del tempo al fronte casa, ho pensato di buttare giù i punti principali sui quali voglio intervenire che poi affronterò nei prossimi mesi. Lavorando così riesco a farmi un’idea chiara di ciò che voglio, stilare una lista di cose da fare e procedere passo dopo passo, senza tralasciare niente (spero).

SPAZI

Sto pensando di caratterizzare gli spazi della zona giorno, dove sono già presenti un divano ad L e il tavolo da pranzo. Vorrei spostare quest’ultimo che attualmente è davanti alla finestra, al posto della vetrina che sinceramente mi è utilissima. E’ una scelta combattuta che dovrò valutare con attenzione e se la scelgo, dovrò spostare anche il punto luce verso l’angolo. Però ne guadagnerei uno spazio più armonico.

COLORI

Sempre per il soggiorno, vorrei cambiare il colore del divano che adesso è rosso porpora. Quando lo acquistammo ci lasciammo incantare da questo colore, ma adesso sento il bisogno di colori più delicati che contribuiscano ad alleggerire lo spazio.

ZONA STUDIO/LAVORO

Dovrò intervenire anche nella mia stanza da lavoro in modo che sia più funzionale. Sicuramente manterrò il tecnigrafo nella posizione attuale ma vorrei studiare qualcosa di diverso per il piano di lavoro inserendo anche una cassettiera o un mobile contenitore di cui sento la mancanza. Per quanto riguarda i colori penso che mi orienterò per il bianco e giocherò con i colori degli accessori.

CAMERA DA LETTO

Si, ne parlo ancora perché non riesco a decidermi (succede anche a me). Adesso è veramente minimal che più minimal non si può. Mi piace molto ma desidero animarla un po’. Penso che dovrò raccogliere molte idee ed effettuare una attenta analisi che mi permetta di creare uno stile unico. Non sarà facile, lo ammetto, ma ci riuscirò.

STANZA DEI GIOCHI – E MULTIFUNZIONE

Vorrei realizzarne una nell’area che utilizzo come archivio in modo che i bambini possano fare tutto la confusione che desiderano e si sentano liberi di esprimersi. Sarà un lavoro impegnativo perché questo spazio è stato lasciato al suo destino e quindi dovremo concentrare maggiormente le nostre energia. L’ho pensato con un bel piano di lavoro e con tanti contenitori per facilitare l’odine, non solo loro , ma di tutta la famiglia. Vedremo…

Di lavoro fa dare ce n’è, lo ammetto. Durante le vacanze inizio a definire e incrementare i passaggi per ogni punto dei precedenti in modo da realizzare una sorta di tabella di marcia, iniziando dalle cose più semplici e attuabile, lasciando le più impegnative alla fine.

Nei prossimi post sulla mia casa ti mostrerò i progressi!

Rimani sintonizzata!

Condividi questo contenuto...
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Chiudi il menu