Home office: dove creare il tuo angolo perfetto

Proseguo la pubblicazione con un altro articolo a tema home office. Nel precedente post, che puoi leggere qui, ti ho fornito alcuni consigli su ciò che non deve assolutamente mancare ad un angolo studio-lavoro. Oggi ti mostro dove ricavare un angolo di lavoro se la tua casa è priva di una stanza da dedicare all’home office.

realizzare-home-office

Dove ricavare una postazione studio-lavoro

Ricavare l’home office in soggiorno

Il soggiorno è sicuramente il luogo più indicato per creare una postazione di lavoro. La soluzione più immediata è quella di inserire una scrivania, ma se lo spazio è ridotto al minimo, puoi utilizzarne una a ribalta oppure sfruttare una nicchia installando una mensola come piano lavoro.

Un’altra soluzione può prevedere una consolle da sistemare dietro il divano se questo non è appoggiato alla parete.

Ricavare l’home office in cucina

Se l’arredamento esistente non prevede piani estraibili, anche per la cucina puoi pensare di sfruttare eventuali nicchie presenti inserendo delle mensole. Altrimenti, anche qui scegli dei ripiani pensili a ribalta; per rendere l’area lavoro più funzionale, puoi inserire un piccolo carrello o mini cassettiera porta oggetti. Io per esempio ho una piccola cassettiera in metallo che ho acquistato da Ikea, è molto contenuta nelle dimensioni ma davvero pratica. Unico accorgimento: se crei il tuo spazio lavoro in cucina, organizzalo il più possibile lontano dalle aree di preparazione dei cibi.

Ricavare l’home office in camera da letto

Non è la soluzione che prediligo ma capisco che in mancanza di spazio dobbiamo sceglierla. Anche qui come nel soggiorno, puoi inserire una piccola scrivania facendo in modo che si integri con il resto dell’ambiente. E per rendere l’area più funzionale ti consiglio di integrare l’area lavoro con  alcune mensole o una piccola cassettiera.

Ricavare l’home office nell’ingresso, nel corridoio e nel sottoscala

Se hai la fortuna di avere un ingresso abbastanza ampio, puoi sfruttare anche questo spazio inserendo un piccolo scrittoio o una consolle.

Il corridoio invece può essere sfruttato per inserire piccoli piani di appoggio che possono trovare posto in rientranze o nicchie, o ricavare la postazione di lavoro nella parte terminale del vano.

Come ultima spiaggia infine, è possibile sfruttare il sottoscala per realizzare un angolo studio-lavoro, integrandolo con ripiani

Generalmente questi sono ambienti privi di luce naturale perciò è indispensabile inserire una buona luce artificiale e scegliere colori chiari per le pareti e gli arredi.

home-office-corridoio

Per rendere tutto più accattivante, se pensi che queste soluzioni siano definitive, puoi pensare di caratterizzarle utilizzando carte da parati, tappeti e accessori dedicati.

Lasciati ispirare da alcune soluzioni che ho raccolto nella mia bacheca Pinterest e se vuoi una soluzione immediata, prenota una consulenza cliccando il bottone sotto, sarò felice di aiutarti.

Condividi questo contenuto...
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento