COME ORGANIZZARE UNA FESTA SENZA IMPAZZIRE

 

Che sia una cena, una merenda o un aperitivo, in casa o sul balcone, organizzare una festa a volte può essere impegnativo, specialmente se, come me, si desidera che tutto sia perfetto. I miei preparativi finivano sempre come una corsa ad ostacoli e spesso ho dovuto rinunciare a qualcosa per avere tutto pronto e soprattutto essere presentabile prima dell’arrivo degli ospiti.

Per questo mi sono organizzata e oggi voglio forniti alcuni suggerimenti che utilizzo sempre e con i quali non sono più impazzita.

  • Per prima cosa scegli la data e importantissimo, agisci con largo, larghissimo anticipo. Per esperienza ti dico di non lasciare niente al caso, per non farti prendere dal panico a 30 minuti dall’inizio.
  • Successivamente puoiscegliere un tema, o un filo conduttore (un colore, un’epoca, uno stile, ecc…) per rendere tutto più armonioso.
  • Attieniti al tema scelto, sia per il menù che per le decorazioni.
  • Per inviti, segnaposti ecc. utilizza uno stile che riprenda tema scelto scelto.
  • Fai un elenco degli invitati e valuta il numero in base allo spazio a disposizione. Non c’è cosa peggiore che vedere persone che si muovono a fatica, sedute su sgabelli di fortuna, o peggio in piedi.
  • Se sono presenti persone anziane, evita sedute a terra, su cuscini o altro, anche se sono di moda, oppure lascia a disposizione delle sedute tradizionali.
  • Se ci sono bambini devi considerare l’età. Se non sono ancora del tutto autosufficienti non destinare loro un tavolo a parte. Costringerai i genitori a spole interminabili tra il tavolo “dei grandi” e quello “dei piccoli”. Se invece sono grandicelli, puoi scegliere di dare loro da mangiare per primi per lasciarli liberi di giocare quando toccherà ai grandi.
  • Prepara un programma. Fai in modo di organizzare un calendario di cose da fare stilandolo al contrario per sapere di quanto giorni avrai bisogno per preparare il tutto. Mi spiego: il giorno dell’evento e quello prima dovranno essere dedicati alla preparazione del cibo, all’allestimento del giardino o del terrazzo e ovviamente per prepararti per la festa.
    I giorni immediatamente precedenti potrai dedicarli alla pulizia dell’area (tagliare il prato, sostituire le piante in vaso,  prenotare quei cibi che decidi di non cucinare direttamente).
    Ancora prima avrai bisogno di comprare le decorazioni oppure realizzarle personalmente, e via dicendo.

Avrai così un programma che ti permetterà di conoscere con più sicurezza il numero di giorni che ti servono per realizzare il tutto con la dovuta calma, e ti lascerà il tempo per farti bella prima dell’arrivo degli ospiti.

Condividi questo contenuto...
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento