HOME STAGING: DETTAGLI CHE FANNO LA DIFFERENZA

Cura dei dettagli, studio dei colori e scelta dei materiali permettono di trasformare un appartamento, dal “mm..si carino”, in uno da “si, lo voglio”. E’ proprio questo il compito di ogni intervento di home staging, valorizzare e tirare fuori il meglio da ogni appartamento in modo da poterlo vendere bene e nel minor tempo possibile.

In questo caso, lo scopo del restyling, consiste nel rendere “neutro” l’ambiente e facilitare così la vendita.

Normalmente l’intervento prevede una riorganizzazione degli spazi e dell’arredo, e migliorie che vanno dalle tinteggiature fino al rifacimento dei pavimenti.

Ogni progetto è unico, ma ci sono dei punti in comune ad ognuno, una sorta di regole che utilizzo in buona parte dei miei restyling.

ZONA GIORNO (soggiorno e cucina)

E’ un ambiente importante e spesso racchiude più funzioni: cucinare, pranzare, rilassarsi. Per questa zona consiglio colori chiari per le pareti, come un grigio delicato delle pareti, da bilanciare con arredi chiari, in modo da creare luminosità, lasciando agli accessori il compito di scaldare l’insieme. 

CAMERA DA LETTO
Qui dobbiamo lavorare molto. Come puoi immaginare, è un luogo molto personale e intimo. Anche qui la palette deve essere la più neutra possibile. Sono indicati tutti i colori neutri ma puoi inserire anche un colore come un azzurro polvere per creare un ambiente rilassante. E’ importante lavorare molto sul contenuto, eliminato gli oggetti decorativi in eccesso e studiando la posizione ottimale degli arredi. Un consiglio spassionato: metti in conto una piccola spesa per la biancheria, perché il letto è la prima cosa che viene vista.

BAGNO

Un locale impegnativo. E’ qui che devi intervenire con una attenzione maggiore, se non maniacale; non è necessario intervenire con una ristrutturazione ma ci sono delle regole imprescindibili da ricordare. Pulizia dei sanitari per eliminare eventuali incrostazioni o macchie. Riparare o sostituire ciò che è rotto ed usurato, come un rubinetto che perde. Eliminare tutto ciò che è personale, come oggetti personali di uso quotidiano.

Semplici accorgimenti che però fanno la differenza in rapporto di  compravendita. E comunque anche in un progetto di home staging vale la regola del meno è meglio. Che ne pensi?

Condividi questo contenuto...
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Chiudi il menu