HOME STAGING & CUCINA: GLI ULTIMI RITOCCHI DI STILE PRIMA DELLA VISITA DELL’ACQUIRENTE

Sai già che curare la presentazione migliore di una casa è fondamentale e contribuisce ad una vendita di successo. Per questo occorre concentrare le tue energie per allestire al meglio gli ambienti, perché ti aiuta a vendere o affittare più velocemente.

Prendersi cura degli ambienti che gli acquirenti stanno per visitare è un passo molto importante e da non sottovalutare.

Oggi voglio affrontare un ambiente molto importante ma anche più difficile da gestire: la cucina, il cuore della casa, che gioca un ruolo fondamentale nella decisione di acquisto. Infatti è qui che i tuoi futuri acquirenti ripongono le migliori aspettative, ricercando ambienti luminosi e spaziosi e nei quali possono già vedersi in famiglia o con gli amici.

Ecco una serie di consigli che puoi seguire per lo styling della tua cucina in attesa della visita dell’acquirente.

Anche per questo ambiente vale la regola della depersonalizzazione. Lo stile e in particolare i colori devono essere pensati e quindi scelti per raggiungere i gusti del maggior numero di persone. Ma molto importante è anche il contenuto. Quelle che seguono sono indicazioni che ti permettono di riordinare velocemente nel caso tu abbia numerose visite e poco tempo a disposizione per mantene l’ordine.

Piani di lavoro e mensole. Poni molta attenzione agli oggetti che normalmente tieni a portata di mano. In questa fase devi fare in modo di non avere troppi oggetti sui piani; uno, al massimo due apparecchi e un set di oggetti da cucina sono più che sufficienti….questo ti permette di diminuire drasticamente i tempi per riordinare.

Un vassoio funziona sempre bene per raggruppare quegli oggetti che lasciati liberi generano una idea di disordine e confusione. Per esempio se utilizzi una macchinetta per l’espresso, puoi radunare tazzine e cialde su un unico vassoio accanto alla macchinetta, creando così un mini coffee corner.

Se i tuoi pensili hanno ante in vetro, fai attenzione che al loro interno non regni il disordine ed evita il sovraccarico. Sicuramente non utilizzi già molti di quegli oggetti e quindi potrai già sistemarli in armadi chiusi.

Luci: controlla che tutte le lampadine siano funzionanti e tieni puliti i paralumi, specialmente se sono di vetro.

Tappetini; ti confesso che non li sopporto. Fanno cucina della nonna e sinceramente solo pochissimi, sono veramente degni di essere stesi. Quindi il mio consiglio è di farne a meno.

Tende e/o tendine sciegliel in base allo stile della cucina e mantieni il filo conduttore cromatico di tutto l’ambiente.

Contenitori per la raccolta differenziata. Se non puoi sistemarli altrove, sceglili identici e non farne fuoriuscire il contenuto. Ci sono soluzioni molto economiche, io ad esempio ho utilizzato i contenitori Filur di Ikea e mi trovo molto bene perché capienti e facili da pulire.

Per ultimo, non dimenticare il pavimento e i vetri che devono essere impeccabili.

Segui questa mini guida e sei pronta a ricevere i tuoi prossimi acquirenti!

Spero di esserti stata utile e se hai bisogno di consigli per lo staging di casa per aiutarti a vendere rapidamente la tua proprietà, contattami tramite il mio sito web.

Condividi questo contenuto...
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Chiudi il menu